793669_10200145659019227_1100693424_oStefano Tosoni

nasce nel lontanto 1976 a Porto San Giorgio, nelle Marche. Mentre tenta di conseguire una laurea in Economia decide di iscriversi alla scuola biennale del Teatro Stabile delle Marche, diplomandosi con successo nel 2001. Riesce a laurearsi e sfrutta gli studi per scegliere quanto di più anti-economico e precario potesse fare nella vita, l’attore…con sommo gaudio dei suoi genitori.

Essendo un curioso di natura, la sua avventura teatrale spazia un po’ su tutti i fronti: dal Teatro Ragazzi, alla Commedia dell’Arte, dalla prosa classica all’avanguardia, dalla tragedia classica ai laboratri comici. Lavora come attore tra compagnie private e teatri stabili, recitando al fianco di nomi come Carlo Cecchi, Paolo Graziosi, Angelica Ippolito, Isa Barzizza, Iaia Forte, Gaia De Laurentiis, Benedicta Boccoli, Paola Quattrini e Debora Caprioglio. Fa parte di spettacoli che ricevono riconoscimenti a livello nazionale (tra cui spiccano il Leoncino d’oro alla Biennale di Venezia 2006, sotto la regia di M. M. Casarin e il Premio Kantor C.r.t. con “Piccolo Mondo Alpino” dei fratelli Dalla Via)

Si dedica poi alla scrittura ed alla regia dei suoi lavori, passando anche li da commedie e monologhi brillanti a tematiche sociali, ottenendo anche in questo caso premi e riconoscimenti a livello regionale e nazionale, sia per i suoi lavori (Game 2013, Teatrando in volo di Roma), sia come attore, ricevendo ad Asti per mano di Glauco Mauri (presidente di Giuria) il Premio Luigi Vannucchi attore doc 2016.

Nel cinema fa qualche piccolo ruolo in alcune produzioni cinematografiche e fiction rai, recita in Nessuno può fermarci con Gerard Depardieu, nella fiction rai Liberi di giocare con Pierfrancesco Favino e Isabella Ferrari, ma si diverte molto di più a lavorare a progetti indipendenti privi di budget magari, ma pieni di amore.

Nel 2000 è socio fondatore del Vicolo Corto, Hungar Cult Lab ad Ancona. Torna nelle sue terre dove nel 2011 costituisce l’Ass. Culturale Proscenio, che si occupa sia di produzione che di formazione. Nonostante tutto quello che fa, è sempre senza un soldo, ma mai senza voglia di giocare.

 

 

Stefano De10845997_10152466338482213_4749595107568285683_n Bernardin

Attore e regista, nato a S.Benedetto del Tronto nel 1966, si forma con alcuni dei migliori insegnanti e registi italiani e stranieri: Alessandra Niccolini, Hal Yamanouchi,  Werther Crescentini, Luigi Maria Musati, Federico Tiezzi, ed altri. Prosegue perfezionandosi a Londra presso la Guildhall School of Music and Drama, e collabora attualmente con il settore di Teatro musicale dell’ Institut del Teatre di Barcellona. Lavora con registi come Federico Tiezzi, Franco Branciaroli, A. Perfetti, S. Artissunch, Carlo Vanzina, Pietro Conversano. Da alcuni anni si occupa di didattica del teatro. Tra le sue esperienze ci sono numerose collaborazioni con ensamble e piccole orchestre come voce recitante (Pierino e il lupo, Histoire du soldat, e testi originali).

 

 

Rodolfo Ripafoto

Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni. Opera nella formazione aziendale; nelle risorse umane occupandosi di selezione, di analisi del potenziale e delle competenze; nei progetti europei; nella comunicazione. Parallelamente lavora dal 2007 come attore, aiuto regista ed insegnante di laboratorio teatrale. All’interno di Proscenio Lab ha a cuore la crescita dell’individuo e delle sue competenze, finalizzata alla creazione dell’ ensemble scenico: comunicazione verbale e non verbale, consapevolezza e gestione delle emozioni e del corpo nello spazio, miglioramento dell’ascolto, dell’empatia, dell’orientamento all’obiettivo e al lavoro di gruppo.

 

 

Rebecca L10431456_10205906551051443_5593770783333801463_niberati